Riforma giustizia: attenti all'usura

ROMA - Il ddl per regolare la durata dei processi, fortemente voluto da Silvio Berlusconi per la riforma della giustizia, potrebbe interessare anche i processi per usura, depenalizzando ancora di più un reato che attualmente in Italia per oltre il 30% dei casi cade in prescrizione, per un altro 30% viene patteggiato e per la restante percentuale arriva dopo tempi lunghissimi al secondo grado e in Cassazione.

Lo denuncia SOS Impresa, associazione di Confesercenti nata per difendere la libera iniziativa imprenditoriale. "L’usura non viene considerato un reato di mafia e ha processi lunghissimi". Sempre più le famiglie che cadono nella rete: "L'esempio più diffuso è la perdita del lavoro di uno dei due coniugi. Oppure genitori che avvallano mutui, ma abbiamo visto anche persone disperate per colpa di gravi malattie, finite poi in mano agli usurai".

  • Visite: 5466
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender