Bambini: diritti violati

ROMA - Nel ventennale della Convenzione dei diritti dell’infanzia, i vertici dell’Aiccre, hanno dichiarato: “È stato fatto molto dall’Unione europea negli ultimi anni per i diritti dei minori, ma la situazione non è rosea: i diritti dei minori sono ancora molto lontani dall’essere universalmente rispettati e ancor oggi avviene che non siano soddisfatte le esigenze basilari dell’infanzia, come il diritto di ricevere un’alimentazione adeguata, cure mediche di base o istruzione. Molti bambini sono inoltre costretti al lavoro forzato, sono vittime della tratta degli esseri umani; o sono utilizzati nei conflitti armati come bambini soldato”.

Tra i problemi che si incontrano in particolare nell’Unione europea, hanno segnalato i dirigenti dell’Aiccre “vi è l’esclusione sociale dei bambini Rom, il traffico di minori, la pedopornografia su Internet, così come la somministrazione ai minori di farmaci non sperimentati ad uso pediatrico. L’Aiccre è concretamente in prima fila in questa lotta per i diritti dell’infanzia, in particolare con i Programmi contro la Tratta e quello sulla Giustizia minorile, in generale per sensibilizzare le amministrazioni locali che, in quanto luoghi di democrazia più vicini ai cittadini e alle cittadine, possono creare importanti opportunità per il presente e per il futuro dei nostri bambini”.

  • Visite: 5476
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender