AN e Livia Turco: confronto sulla Legge194

(Roma) Martedì 13 marzo 2007 "Question Time" alla Camera - Sulla scia della vicenda dell'aborto terapeutico all'ospedale fiorentino Careggi venuto alla ribalta delle cronache per la sopravvivenza temporanea del feto -peraltro non malato- Ignazio La Russa (AN) ed altri rivolgono alla Ministra della salute Livia Turco una interrogazione. Intendono sapere “quali urgenti iniziative il Ministro interrogato intenda assumere, al fine di pervenire ad una riconsiderazione della normativa sull'aborto nel senso di una più alta considerazione del valore della vita”.

Livia Turco risponde: “È doveroso interrogarsi sull'efficacia della legge n. 194 e bisogna farlo in modo non difensivo, facendo parlare i dati, i fatti, i risultati conseguiti. Essi ci dicono che si è ridotto il ricorso all'aborto: meno 45% dal 1982 e meno 6,2% nel solo ultimo anno di riferimento. Si è anche evitato che l'aborto fosse assimilato a metodo contraccettivo.” Ed aggiunge: “Il dramma di Careggi spinge ad accelerare il confronto con la comunità scientifica italiana”.

Il dibattito, che non sembra qui voler attacare l'impianto della legge come già avvenuto in passato, verte principalmente a stabilire il numero di settimane entro il quale fissare il limite per il ricorso all'aborto terapeutico. Alleanza Nazionale rivolgendosi in aula alla ministra Turco fa una proposta: “emani immediatamente una circolare, in attesa che i medici diano indicazioni, fissando il limite a 20 settimane per quanto riguarda la possibilità di ricorrere all'aborto terapeutico”.

Leggi qui la trascrizione del dibattito

  • Visite: 10111
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Gestione semplificata ai sensi del'Art. 3bis, Legge 103/2012 Direttrice responsabile: Eva Panitteri