UE: promuovere i diritti umani nelle politiche commerciali

BRUXELLES - Il Parlamento europeo il mese scorso (27 aprile) ha adottato con favore la relazione dell'europarlamentare irlandese Simon Coveney sui diritti umani nel 2006. Il documento che sottolinea i punti positivi dell'azione comunitaria, solleva anche critiche sulla debolezza dell’approccio dell’UE in politica estera verso  paesi partner, come Cina, Russia e Turchia. 

Gli eurodeputati ritengono necessario migliorare le capacità dell'UE di combattere le violazione dei diritti umani in tutti i paesi,  introducendo la dimensione dei diritti umani in tutte le politiche dall'UE verso di essi.   Il Parlamento ha così richiamato l'attenzione del Consiglio e della Commissione sulla necessità di includere sistematicamente una clausola sui diritti dell'uomo anche in tutti gli accordi settoriali di nuova generazione, come gli accordi commerciali, "in modo da incoraggiare maggiormente la protezione, la promozione e il rispetto dei diritti dell'uomo, tra gli altri obiettivi di questi accordi”.

  • Visite: 10194
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender