Lavoro: Annunci all’italiana

ROMA - L'Isfol l’Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori, ha pubblicato un'indagine sugli annunci per le offerte di lavoro qualificato da parte delle imprese, pubblicati sui principali quotidiani nazionali. L’indagine, realizzata in collaborazione con il Centro statistica aziendale (Csa) di Firenze, e riferita all’anno 2006, evidenzia come le offerte di lavoro a mezzo stampa siano ancora oggi uno strumento importante nella ricerca reclutamento forza lavoro da parte delle aziende. Tra le figure principali (primo e secondo posto) quella di agente e venditore.
Scendono dalla prima alla terza posizione gli annunci per operatori di call center, “A partire dal 2000 -segnala l’Istituto- tale occupazione ha conosciuto un’ascesa praticamente continua fino a sfiorare, nel 2005, le 14mila offerte mentre nel 2006 le richieste scendono a poco più di 4mila (4.343 inserzioni)”mentre sale la ricerca si personale operaio.

Al quinto posto il consulente (figura mista e non bene identificata visto che sono consulenti i portaborse che lavorano alla Camera come i laureati che lavorano nei musei, gli autori televisivi, i sociologi e in generale tutte le professioni intellettuali” caratterizzate oggi da competenza alta e stipendio basso. “Le prime cinque figure professionali, qui brevemente delineate,-si legge nella ricerca- rappresentano il 29,0% delle offerte di lavoro: in quasi un annuncio su tre è, quindi, richiesta un’occupazione tra quelle appena elencate.” Entra invece nella “topten” la figura del neolaureato. (Fonte: ISFOL)
  • Visite: 9327
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender