CHI SALE

DIRITTI - Il 7 novembre Acnur (l’Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati) ha presentato un videogioco per sensibilizzare i più giovani al tema dei rifugiati.  Il progetto pedagogico on-line si chiama “Against all odds”, e per giocare basta connettersi al sito http://www.playagainstallodds.com. E' un mondo virtuale dall’atmosfera piuttosto cupa, dove gli stessi colori richiamano alla serietà del gioco di immedesimazione. Qui il mondo è diviso in tre schemi: “Guerra e conflitto”, “Frontiera” e “Una nuova vita”. Nei panni del “rifugiato” i giocatori affrontano scelte dense di significati. Non certo facile abbandonare ilegalmente un paese in guerra, attraversare un confine, intrecciare rapporti di fiducia, cercare rifugio.  Neanche una volta  “dall’altro lato” i problemi sono finiti, perchè qui si affrontano situazioni di intolleranza e discriminazioni.

Sul sito del gioco è presente anche una sezione informativa sulle condizioni dei rifugiati politici nel mondo, ed una sezione speciale dedicata agli insegnanti, dalla quale è possibile scaricare lezioni, progetti educativi e altre risorse pedagogiche. Il software è gratuito, e disponibile in varie versioni, nelle lingue inglese, tedesco, norvegese, greco e svedese. Un consiglio: val la pena provare a "giocare"!

  • Visite: 10373
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Gestione semplificata ai sensi del'Art. 3bis, Legge 103/2012 Direttrice responsabile: Eva Panitteri