Good News Francia - La nuova TV

PARIGI - Via gli spot dal servizio pubblico radio-televisivo francese, che sarà finanziato dalle tasse sulla pubblicità dei canali privati. Il presidente Sarkozy lo ha annunciato in una affollata  conferenza stampa l'8 gennaio all'Eliseo. Il servizio informativo pubblico, ha affermato il presidente,  non deve e "non può funzionare solo con criteri mercantili". Rinnovamento culturale e programmi di qualità, dunque, per un riassetto della TV pubblica francese, i cui "requisiti" dovranno essere "modificati profondamente".

Sarkozy afferma di voler "considerare la possibilità di eliminare completamente le pubblicità dai canali pubblici" introducendo "una tassa più alta sulla raccolta pubblicitaria delle tv private e una tassa infinitesimale sul volume d'affari dei nuovi mezzi di comunicazione, come internet o la telefonia mobile". Sarkozy afferma di voler "considerare la possibilità di eliminare completamente le pubblicità dai canali pubblici" introducendo "una tassa più alta sulla raccolta pubblicitaria delle tv private e una tassa infinitesimale sul volume d'affari dei nuovi mezzi di comunicazione, come internet o la telefonia mobile".

  • Visite: 10088
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Gestione semplificata ai sensi del'Art. 3bis, Legge 103/2012 Direttrice responsabile: Eva Panitteri