Benazir conosceva i suoi assassini

LONDRA - Un figlio di Osama bin Laden dietro l'omicidio di Benazir Bhutto. L’accusa è della stessa leader Pakistana assassinata: contenuta in una autobiografia che stava scrivendo, è stata anticipata in esclusiva dal londinese Sunday Times. Benazir Bhutto ed il suo entourage erano venuti a conoscenza dell’esistenza di quattro squadre con il compito di assassinarla, una di queste guidata dal sedicenne Hamza. “Assassini designati” -secondo quanto scrive Bhutto- per la sua eliminazione. Diverse fonti di intelligence confermano: Hamza, figlio adolescente di Bin Laden, verrebbe allenato per diventare il futuro leader di Al Qaeda.

  • Visite: 10536
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender