Telefono Rosa: "Carfagna riveda la legge sulla violenza''

ROMA - "Quella dei diritti della donna è una strada difficile. Speriamo che con il ministro Carfagna questa possa essere intrapresa e rilanciata". Maria Gabriella Moscatelli, presidente di Telefono rosa interviene sulla nomina della ministra alle Pari Opportunità, Mara Carfagna. Da parte dell'associazione due richieste precise: operare "subito sul fronte della revisione della legge contro la violenza sulle donne e su quello della prevenzione". La ministra PO "dovrà riguardare la legge sullo stalking perchè c'è un buco enorme in questo senso nel nostro ordinamento giudiziario, e poi quella sulla violenza sessuale".

Moscatelli si appella inoltre alla neo-ministra della Pubblica istruzione, Maria Stella Gelmini, affinchè in collaborazione con il ministero PO si individui "sin dalla scuola elementare" un percorso di "educazione alla differenza di genere, al rispetto e alle norme del vivere civile".

  • Visite: 5200
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender