CARCERE - A Rebibbia 28 figli di detenute, ma il limite è 13

ROMA - (Redattore Sociale) - La denuncia del Garante dei diritti dei detenuti Angiolo Marroni sulla condizione dei minori da 0 a 3 anni in carcere: ''Lo spazio è ristretto e i bambini si ammalano per le condizioni di sovraffollamento che favoriscono il contagio."

Serve una legge che permetta alle mamme di vivere fuori dai penitenziari con i propri figli. Si tratta soprattutto di bambini rom, figli di detenute che hanno reiterato più volte il reato e sono soggette a pene lunghe”. 


Presentata dai radicali una proposta di legge per istituire case famiglia e case protette. Rita Bernardini:"La nostra proposta di legge è stata firmata da tutti, destra e sinistra, ora chiediamo una calendarizzazione per arrivare entro aprile/maggio all’approvazione della legge". La proposta del presidente del V municipio di Roma, Ivano Caradonna: "La struttura è già pronta. Potrebbe ospitare trenta persone". Appello a comune e regione perché accolgano la proposta''.

  • Visite: 5420
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender