Lavoro1– Crisi, il 30% delle donne teme per il posto

ROMA - Temono di perdere il lavoro a causa della crisi economica. Hanno fiducia nelle imprese, ma non nelle banche. Sarebbero disposte a pagare più tasse in cambio di una maggiore offerta di servizi. E' il profilo che emerge dall'indagine delle Acli dal titolo Donne: uno sguardo diverso sull'economia? presentatail 20 marzo a Roma. Per il presidente delle Acli, Andrea Olivero, le donne "sono il vero motore della possibile ripresa del paese, ma hanno bisogno di welfare".

Secondo la ricerca, un terzo delle donne interpellate giudica "molto probabili" in un prossimo futuro la perdita del posto di lavoro (36%) e i problemi per arrivare a fine mese (33%). L'incertezza riguarda soprattutto le più giovani, le 18-30enni che temono per l'occupazione e la propria situazione economica ancor più delle loro mamme (47% e 37%). [Redattore Sociale]

  • Visite: 4911
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender