Laetitia Casta: «Incinta? Ti cacciano»

ROMA – Le discriminazioni per le donne nel mondo del lavoro, non risparmiano nemmeno gli ambienti dove queste sono affermate, famose ed in teoria più forti. Dopo il caso di Antonella Clerici in Italia, in Francia rompe gli indugi anche l'attice  Laetitia Casta. Donna di successo, a 31 anni in attesa del terzo figlio denuncia: «Nel cinema, che sembra un posto di persone con la mente aperta, non puoi dire che aspetti un bambino, altrimenti ti buttano fuori. Quando sono rimasta incinta di Orlando - ha dichiarato al settimanale Vanity Fair, in edicola mercoledì - mi hanno tolto la parte. Da allora, però, mi sono fatta furba: la Bardot l’ho fatta che ero già in gravidanza. L’ultimo giorno, ho detto: "Sono incinta, ciao!", e me ne sono andata».

«L’ultimo film che ho girato è la storia della vita di Gainsbourg. Lui e la Bardot ebbero una storia. Non durò molto, pochi mesi. Di notte, a letto, scriveva canzoni d’amore per lei, - prosegue - che dormiva al suo fianco. Per me, non è stato un impegno lungo: solo cinque giorni sul set. L’ho fatto con gioia e con molta leggerezza, come un bambino che gioca ai cowboy, come si indossa un vestito. Intanto assomigliare alla Bardot è impossibile. Lei è unica». Leggi l'articolo

  • Visite: 5231
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender