Italiani all’estero discriminati: “teniamo in vita la cultura”

BRUXELLES - I Circoli del Partito Democratico del Belgio (Bruxelles, La Louvière, Liegi, Mons, Tubize e del Limburgo) con il sostegno di molte reti associative e del CGIE, hanno dato vita ad un’azione ad un'azione di protesta contro le politiche del Governo Berlusconi in materia di italiani all'estero. In particolare, la manifestazione tenutasi davanti l'ambasciata italiana di Bruxelles il 23 maggio, ha avuto l'obiettivo di esprime dissenso nei confronti dei forti tagli del governo Berlusconi per l'insegnamento della lingua e cultura italiana, più del 60% di tagli per la formazione, per l'assistenza sociale, per la rete consolare, che hanno già sortito i primi effetti negativi con la chiusura di molti corsi di lingua e cultura italiana a Bruxelles. Per maggiori informazioni, visitate il sito del Circolo del PD di Bruxelles www.pdbrux.eu

  • Visite: 4891
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender