Diritti delle donne: sotto attacco (?)

ANNO DOMINI 2018: «L’ondata di razzismo, criticata da molte persone ma anche negata da molti, coincide con rigurgiti di sessismo, ignorati dai più. Recentemente Camera e Senato hanno eletto i componenti dei Consigli di Presidenza della Giustizia amministrativa, della Corte dei conti e della Giustizia tributaria, nonché, in seduta comune, gli 8 componenti laici del Consiglio superiore della magistratura» NESSUNA DONNA. Sulla questione delle «nomine di soli uomini ci sono state numerose e forti reazioni da parte delle donne: dal nostro osservatorio di attiviste per i diritti delle donne, vediamo episodi preoccupanti che configurano uno scenario drammatico». Attacchi alla legge Merlin ed alla legge 194, messa a rischio dal dilagare dell’obiezione di coscienza nelle strutture pubbliche; il tentativo di istituire luoghi per la sepoltura dei feti anche senza il consenso della donna; il tentativo di far passare per vera la Sindrome di Alienazione Parentale (cosiddetta PAS); la soppressione delle Commissioni delle Elette a Roma e in altre città; un Dipartimento Pari Opportunità sempre più depotenziato; i luoghi delle donne sotto sfratto (Casa Internazionale delle Donne di Roma e numerosi Centri anti-violenza in tutta Italia).«A questo si aggiunge la mancata presa in carico da parte del Governo della piaga della violenza maschile contro le donne: il Piano strategico nazionale, emanato dal passato governo lo scorso novembre, non è ancora partito e intanto le donne continuano ad essere ucciseLeggi il comunicato stampa con le riflessioni di DONNE IN QUOTA e RETE PER LA PARITA’

  • Visite: 662
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender