Per l'uguaglianza di genere morandum d’intesa FIFA e Nazioni Unite

MONDIALI DI CALCIO FEMMINILE - In Francia 24 nazioni si stanno sfidando nella Coppa del Mondo. Con l'occasione le donne delle Nazioni Unite hanno incontrato a Parigi, il 7 giugno, i vertici FIFA ed leader dell'industria dello sport e della politica, per discutere del futuro del calcio femminile e sensibilizzare all'uguaglianza di genere. Firmato con l’occasione il primo memorandum d’intesa FIFA e Nazioni Unite: "Questo è un momento significativo per la FIFA poiché uniamo le forze per realizzare l'uguaglianza di genere per le donne sia dentro che fuori dal campo", ha dichiarato il Presidente Gianni Infantino. "Insieme, aumenteremo la consapevolezza sul calcio femminile e sul suo impatto in termini di salute, empowerment e modelli positivi per le donne e le ragazze in tutto il mondo".

FIFA e Nazioni Unite lavoreranno dunque in sinergia per apportare cambiamenti sfidando le discriminazioni e gli stereotipi che frenano il progresso di tutti. Phumzile Mlambo-Ngcuka, Sottosegretaria generale delle Nazioni Unite e Direttrice esecutiva delle Nazioni Unite ha dichiarato: “Il calcio è lo sport più giocato e guardato nel mondo. Se il suo organo di governo promuove l'empowerment delle donne si potrà avere un impatto enorme sull'avanzamento dell'uguaglianza di genere, nel mondo dello sport e non solo.” A cominciare dai compensi delle giocatrici: “troppe ricevono poco o niente, persino nelle squadre nazionali e in paesi che possono sicuramente permettersi di fare di meglio”. (fonte e fotografia FIFA.com)

  • Visite: 331
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender