E' donna un terzo delle vittime di omicidio

E' stato presentato giovedì 11 luglio,  alla Camera dei deputati - Salone della Mercede, il rapporto 2013 Eures/Ansa, sugli omicidi volontari commessi in Italia. Insieme al dato positivo del generale il calo delle uccisioni rispetto al passato, emerge però il dato peggiore: l’omicidio nel nostro paese sta paurosamente virando verso il  FEMMINICIDIO. Nei primi sei mesi del 2013 sono state uccise 81 donne, il 75% di loro nel contesto familiare o affettivo. Tra il 2000 ed il 2012 si contano complessivamente in Italia 2.200 donne uccise, in media 171 all'anno. E’ donna dunque un terzo delle vittime di omicidio, e 7 femminicidi su 10 avvengono in famiglia. Sembrerebbe che i primo mesi dopo la rottura siano il periodo più rischioso per le donne, ma le cronache giudiziarie rimandano a dati diversi: le persecuzioni durano mesi, anni e queste spirali temporali sono sempre ugualmente pericolose.

  • Visite: 3589
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender