Revenge porn sarà reato

ROMA - Via Libera della Camera al riconoscimento del reato di REVENGE PORN con un sì unanime. Finalmente senza defezioni ed astensioni, le donne e gli uomini del Parlamento italiano danno un segnale forte sulla violenza alle donne. A sei giorni di distanza dallo scontro per la precedente mancata approvazione, quando deputate di Forza Italia e PD avevano occupato i banchi dell'aula in segno di protesta, vendicarsi sul web di coloro che hanno chiuso una relazione pubblicando foto o video intimi, ovvero nel 99% dei casi foto e video di donne, finalmente diventerà reato per legge! Adesso che è stata anche stilata una lista sarà più difficile comportarsi da stolti sulla rete, sui social e sul web e sperare di rimanere impuniti: diventeranno reato l’aggressione con l’acido e mettere online e/o condividere video e/o foto intime ed osé di chicchessia senza il consenso di chi vi compare. Tutti i furbetti del telefonino e gli ex incapaci di accettare la condizione di ex sono avvisati! E tanto per sgombrare il campo da possibili dubbi: le vittime di OGNI violenza possono chiamare il numero nazionale antiviolenza 1522 istituito nel 2006 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che dal 2013 ascolta anche le vittime di stalking.

  • Visite: 390
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender