UE Parità e diritti fondamentali

UNIONE EUROPEA - Con un progetto di parere (modifica al regolamento n°168/2007 che istituisce la FRA ) votato il 4 febbraio con 27 voti a favore, 6 contro e nessuna astensione, la Commissione Donne e Parità di Genere del Parlamento Europeo sollecita una migliore integrazione del gender mainstreaming e gender budgeting nei lavori dell’Agenzia per i Diritti Fondamentali dell’Unione Europea (FRA).

A seguito della riunione del 26 gennaio scorso con la Presidenza portoghese le deputate richiedono alla FRA, sia di effettuare una nuova ricerca sulla violenza sessista e le violenze contro le donne durante la pandemia di Covod-19, sia di aggiornare la formazione del personale all’interno della sua struttura su questa tematica, includendo in particolare il problema dei diritti fondamentali negli hotspot migratori. Le parlamentari sostengono e incoraggiano la collaborazione tra l’Agenzia e l’Istituto Europeo per l’Uguaglianza di Genere (EIGE) specificamente nella lotta alla violenza di genere e per affrontare e combattere (meglio) la violenza domestica a livello mondiale.

  • Visite: 161
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender