9 Maggio: Giornata della Memoria

ROMA - Oggi, nella “Giornata della Memoria” dedicata ai giudici vittime della mafia e del terrorismo, ed a tutte le altre vittime meno note, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano  terrà presso il Quirinale, alle 11:00, una cerimonia in loro ricordo: 26 vittime della mafia tra, avvocati, come Giorgio Ambrosoli, magistrati, come Falcone, Morvillo e Borsellino, docenti di diritto, come lo statista Aldo Moro, tutti uccisi a causa dell’integrità con la quale adempivano alle proprie funzioni. "No alla violenza e alla rottura della legalità in qualsiasi forma: è un imperativo da non trascurare in nessun momento, in funzione della lotta che oggi si combatte, anche con importanti successi, soprattutto contro la criminalità organizzata, ma più in generale in funzione di uno sviluppo economico, politico e civile degno delle tradizioni democratiche e del ruolo dell'Italia". Lo scrive Giorgio Napolitano, nell’introduzione “Il nostro omaggio” che apre il  libro 'Nel loro segno' edito dal CSM in memoria dei magistrati uccisi dal terrorismo e dalle mafie e che verrà presentato dal Presidente della Corte Suprema di Cassazione, Ernesto Lupo, nel corso della celebrazione di oggi al Quirinale.

© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender