FINE VITA: la libertà più importante è poter scegliere

Il problema della legge sul testamento biologico che dovrebbe già essere operativa, è che ancora non viene applicata. La realtà della burocrazia quotidiana è molto lontana dalla legge, mancano i fondi e molto spesso la volonta da parte degli uffici comunali o dei singoli impiegati di applicarla.
Bisognerebbe far più cultura, informazione, divulgazione, e riuscire ad andare oltre la trappola dei 25 secondi di attenzione che si dedicano a qualsiasi lettura sui social. Il paradosso dei social network infatti è quello di raggiungere una grande platea, ed al contempo mandare in giro opinioni personali che fanno disinformazione, input che poi si smontano solo con grande fatica.
Per ristabilire il vero, afferma Pia Locatelli nel suo intervento, bisogna fare qualche precisazione: è stata fatta una "legislazione di principio, non la regolamentazione di singole situazioni. Non c'era altro modo di farlo." La soluzione per permettere a cittadine e cittadini di usufruire di questa legge "è una banca dati nazionale. Ci sono un po' di soldi a bilancio per farla e con un decreto è stato formato un gruppo di lavoro tra Ministero della Sanita, Conferenza Stato Regioni e Garante della privacy, che stanno trovando soluzioni per attivarla."
Visto che il Premier Conte non fa mistero di essere devoto di Padre Pio, che il Vicepremier Di Maio ha baciato il sangue di San Gennaro e Salvini ha sventolato i Vangeli in campagna elettorale e dice di portare in tasca il rosario... non resta che sperare nella sensibilità delle singole persone. E siamo tante!

Nella Mozione generale di chiusura, il Congresso riafferma le priorità di azione per i prossimi 12 mesi, tra cui:

MALATTIE RARE: rimuovere il divieto di partecipazione per le Università ad alcuni bandi europei

LEGGE 40 (fedondazione assistita - ndr): monitorarne la corretta applicazione

INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA: promuovere la diffusione del metodo farmacologico e in regime di day hospital

EUTANASIA: proseguire il sostegno a chi chiede l'eutanasia e all’azione di disobbedienza civile di SOSeutanasia.it

DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO:​ operare per la piena applicazione della legge

© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender