Italia Azione 1 - Contro le discriminazioni, per la parità

Un osservatorio sullo stato delle cose, ovvero sull’attuazione della normativa comunitaria e nazionale in materia di contrasto delle discriminazioni. E' stato questo il primo  Progetto messo in cantierere.   Questo, affidato all’ENAR, Rete Europea contro il Razzismo, composta da 600 organizzazioni non governative (ONG) ed associazioni di tutta Europa  ha lavorato alla realizzazione di 2 obiettivi: (i) monitoraggio dei fenomeni discriminatori e raccolta dei dati, per identificare le migliori esperienze realizzate in Europa (ii) la costruzione di una “rete” nazionale di sportelli per l’assistenza legale alle vittime di discriminazione.

 

L'ENAR che si propone di combattere il razzismo, l'antisemitismo e la xenofobia nell'Unione Europea, promuovere l'uguaglianza di trattamento, agire contro la discriminazione e l’esclusione, eliminare ogni elemento discriminatorio nelle politiche europee e valorizzare la diversità culturale ed etnica, segnala come la mancanza di monitoraggio, di dati e statistiche oggettivamente affidabili e coerenti, abbia comportato nel nostro paese “una incoerenza strutturale delle politiche, della legislazione e degli strumenti di conoscenza e contrasto delle discriminazioni.” Da qui la “sostanziale debolezza, quando non l’assenza, delle azioni di promozione dell’uguaglianza fra le persone”.

  • Visite: 9713
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender