spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2016 Dicembre 2016 Gennaio 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3 4
Settimana 49 5 6 7 8 9 10 11
Settimana 50 12 13 14 15 16 17 18
Settimana 51 19 20 21 22 23 24 25
Settimana 52 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne


video testimonianza Bignardi
video testimonianza Bignardi
video testimonianza Bignardi

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
Più Libri Più liberi
Brevi 2 - Arte, Libri, Cultura
Scritto da La redazione   

ImageA Roma dal 7 all’11 dicembre torna Più libri più liberi.

La quindicesima edizione ricca di eventi si tiene al Palazzo dei Congressi dell’Eur.
Cinque giornate dedicate esclusivamente all’editoria indipendente , con le novità editoriali presenti nei cataloghi di otre quattrocento editori, un luogo dove incontrare autori e autrici, assistere a interessanti dibattiti e letture oltre a performances musicali. Come sempre giovanissimi lettori e lettrici e tutti le/gli studenti sono benvenuti.
Promossa da PAIE – Associazione Italiana Editori. Per info TEL: +39 0289280800 MAIL: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo www.aie.it
 
Previo PARERE e non previa INTESA
Politica Interna - Legalità
Scritto da irene Giacobbe   

ImageRoma, 27 novembre 2016 - Previo PARERE e non previa INTESA Come si blocca ogni riforma e una specifica legge in punta di Diritto.

Sulla strada della riforma della Pubblica Amministrazione e più precisamente sui decreti legislativi che riguardano le norme relative a: la Dirigenza della PA, Aziende Partecipate; Servizi pubblici locali ;Pubblico Impiego , cade il macigno della ennesima sentenza della Corte Costituzionale.
E’ la regione VENETO ad aver chiesto di dichiarare illegittimi i decreti approvati dal Governo perché LA DELEGA è ILLEGITTIMA nelle parti in cui prevede che l’attuazione avvenga attraverso i Decreti dopo aver acquisito il PARERE della Conferenza Stato Regioni; in sede di Conferenza Stato Regioni serve invece una
INTESA .
Questa decisione della Corte riporta a zero la partita avviata dalla Riforma Madia che riguarda il ruolo unico dei dirigenti pubblici, l’eliminazione di inutili poltrone e la possibilità di intervenire immediatamente contro i dipendenti assenteisti, quelli che frodano lo Stato a danno della cittadinanza . Grande soddisfazione tra
i Dirigenti, da tempo sul piede di guerra contro il ruolo unico e il rischio di perdere la poltrona, e quindi trovarsi con stipendio ridotto e ridimensionamento, e inoltre chiamati a periodiche verifiche e ad aggiornamento delle competenze.
Leggi tutto...
 
Feminism Forever Young
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da irene Giacobbe   

ImageRoma. 27 novembre 2016. Oltre 100.000 donne per dire no alla violenza sulle donne per dire BASTA , chiedere una giustizia rapida , una informazione non deformata da pregiudizi , una formazione al rispetto delle differenze e una educazione sentimentale a partire dai banchi delle elementari . Migliaia di donne determinate , tutte riunite contro la violenza. Sono venute da tutto il paese. Roma le accoglie nel sole e le abbraccia; manca la sindaca che ha preferito essere un’ombra nel proprio partito. Scende il corteo dalla gran piazza colma, lungo la via fino ai fori imperiali. Sfilano donne di mille colori, ragazze, ragazzi e uomini nuovi. Si chiede giustizia, maggiore attenzione. Il sole tramonta dietro il Colosseo, mentre continua a sfilare il corteo. E’ piena la piazza dei grandi eventi, del primo maggio, dei sindacati… La nuova alba del femminismo riempie di gioia antichi cuori.


 
Nasce una nuova Collana Editoriale
Brevi 2 - Arte, Libri, Cultura
Scritto da irene Giacobbe   

 Image Roma, 25/11/2016 Nel giardino della scrittura delle donne è sbocciato un nuovo fiore “ con queste parole Gina di Francesco, presidente dell’Associazione Eulalia,  ha segnalato la nascita di un nuovo progetto editoriale della Herald Edizioni da lei stessa diretto.  "Le Ginestre - Donne in-edite”  vuole dare più voce ai saperi, alla cultura, alla diversità delle donne, attraverso la scrittura “ e, spiega  ancora Gina “scegliere di farsi leggere e scrivere racconti,diari,lettere,romanzi, poesie,saggi,aforismi, epigrammi è un passo in avanti nel voler comunicare la vita,le emozioni,le gioie,i dolori di una condizione esistenziale.”  Un viaggio alla scoperta di autrici, un incontro con il mondo delle donne, il primo di molti passi.

 

Per informazioni  Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo  


 
Dalle nostre lettrici
Speciali - REFERENDUM COSTITUZIONALE: LE RAGIONI DEL NO E DEL SI
Scritto da La redazione   

ImageRoma ,25/11/2016 - In questi giorni abbiamo ricevuto diverse motivazioni di voto, da parte di lettrici.

Iniziamo la pubblicazione di alcune di queste.

 

Da MARISA GIULIANI - Bruxelles

Premetto che non voglio un'Italia (e un'Europa) che viva della/nella post-politica. O nella morte della politica. Sono contraria alla post realtà. Alla post-verità. E alla post-informazione.

Fermo restando la struttura di fondo della nostra Costituzione voto SÌ per facilitare una più grande partecipazione dei cittadini/e così come un maggiore decentramento politico amministrativo.

M. G.

 
25 Novembre - A Roma appuntamenti all'Università
Violenza di genere - Iniziative di sensibilizzazione
Scritto da Redazione   

ImageRoma- 23- nov 2016- Le università romane organizzano venerdì 25 novembre , in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne - iniziative di sensibilizzazione e approfondimento.Di seguito temi e orari delle diverse iniziative

Università Roma Tor Vergata - Auditorium “Ennio Morricone”, Macroarea di Lettere e Filosofia, ore 10.30 - Via Columbia 1, Roma: Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne organizzata dal Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo con ospite d’onore Carlo Verdone - che si esibirà in un monologo inedito creato per l’occasione - e con gli interventi di Marina Formica, Alberto Manco, Fabrizio Natalini, Elisabetta Strickland e performance musicali a cura di Imma Battista e Donatella Caramia.

Università degli Studi Roma Tre – Aula Magna del Rettorato, ore 14.30: Roma Tre celebra la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con interventi di esperti. Nel corso dell’evento, organizzato dal Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo, verrà conferito il Premio di Studio “In memoria di Sara Di Pietrantonio", istituito dal Dipartimento di Studi Aziendali dell’ateneo, per ricordare una studentessa recente vittima di un efferata violenza di genere.

Sapienza Università di Roma – Dip. di Psicologia, Aula 3, ore 10,00 – Via dei Marsi 68, Roma: Sensibilizzare sul tema della violenza di genere è l'obiettivo della conferenza del 25 novembre, organizzata


Leggi tutto...
 
Manifestazione del 26 novembre a Roma contro il FEMMINICIDIO
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da Eva Panitteri   

ImageROMA - Le donne Tutte insieme scendono in piazza per la grande manifestazione del 26 novembre a Roma contro il FEMMINICIDIO sotto il segno #NonUnaDiMeno. Si parte da piazza della Repubblica alle ore 14. Torna la necessità di ribadire l'importanza di contrastare con ogni mezzo il fenomeno della violenza contro le donne... perchédall’inizio dell’anno decine e decine di donne sono state uccise in Italia per mano maschile.” Perché la violenza maschile sulle donne non è un fatto privato né un’emergenza ma un fenomeno strutturale e trasversale della nostra società”. Perchéla violenza maschile sulle donne può essere affrontata solo con un cambiamento culturale radicale”. Perchéquesta lotta appartiene a tutte, cancella i confini e non conosce geografie”.

Qui il sito di #NonUnaDiMeno. Qui gli ultimi dati Istat sulla violenza sulle donne. (Link al Blog di Carmine Saviano - Repubblica.it)

 

 
Il Forum delle giornaliste del Mediterraneo riafferma: VIOLENZA MAI
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da EP   

ImageIl Forum Mediterranean Women Journalists 2016 è la prima edizione di uno spazio di riflessione e di valorizzazione dei talenti impegnati su tutti i “fronti” in difesa del diritto d’informazione di cittadine e cittadini.”

Che ‘genere’ di notizia. Che ‘genere’ di guerra? La voce delle donne dai luoghi caldi dei conflitti ideologici, sociali, politici, religiosi, ambientali” è il tema scelto per il “Forum delle giornaliste del Mediterraneo”, che si terrà in due giornate: il 23 novembre a Bari e il 24 a Lecce.

Organizzato dall’associazione “Gi.U.Li.A. giornaliste unite libere autonome”, vedrà le giornaliste pugliesi dialogare “con le colleghe delle testate nazionali e internazionali proprio alla vigilia della giornata internazionale del 25 novembre con l’intento di testimoniare il ripudio per ogni forma di violenza contro le donne.” Otto panel di discussione con interventi di alcune tra le più autorevoli firme del giornalismo italiano ed internazionale. In chiusura, focus sulla proposta per l’adozione di un ‘PROTOCOLLO d’intesa SUL LINGUAGGIO DI GENERE’, ovvero per “l’utilizzo del linguaggio di genere nei documenti della Pubblica amministrazione, chiamando i massimi esponenti di Istituzioni, sindacati, mondo accademico e associativo. Il protocollo sarà pubblicato su tutti gli output di progetto, in modo da essere messo a disposizione come best practice delle P. A. di altre realtà regionali.”

Dove e quando:

Bari 23 novembre, Aula Aldo Moro, Università degli Studi, ore 9.30-13.00; 14.30-18.00

Lecce 24 novembre, Sala del Rettorato, Università del Salento, piazzetta Tancredi, ore 9.30-13.00; 14.30-18.00

Sui social:TW: @FMWJournalists FACEBOOK G+ YOUTUBE

 
Condono agli stupratori inTurchia: "L'argomento è chiuso"
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da Eva Panitteri   

ImageIl governo turco ha fatto marcia indietro, ritirando la controversa legge, passata giovedì scorso in prima lettura in parlamento e che doveva essere approvata in via definitiva oggi. Il testo prevedeva una sorta di amnistia e la sospensione dei processi per chi, consumata una violenza su minore, avesse acconsentito alle nozze riparatorie.L'argomento è chiuso". Così l'annuncio del ministro della Giustizia dopo l'ennesima protesta di migliaia di donne davanti al parlamento. (Repubblica.it)

TURCHIA - (23 Novembre 2016) Alcune notizie turbano più di altre. Soprattutto, alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, aveva turbato quella dell’annuncio, in Turchia, di una proposta di legge che contemplava la sospensione della pena ai colpevoli di reati sessuali su minori “commessi prima dell’11 novembre 2016”, a patto che lo stupratore sposasse la propria vittima. Mascherata da riparazione per i rapporti sessuali fuori dal matrimonio per i maschi, e per il recupero dell’onore per le femmine, la proposta passava in prima lettura in parlamento lo scorso giovedì. Di oggi, invece, la buona notizia di segno opposto, di quei segni che riaccendono un barlume e diventano segnale: l’ignobile legge sul “perdono agli stupratori” sarà riesaminata da una commissione. Purtroppo non accantonata. Ma resta ancora poter sperare che l’idea del condono diventi improponibile, e che non si apra alla possibilità di tornare a consentire che alle soglie dell'Europa si portino all’altare-patibolo spose bambine!


 
Quello che tacciono i sostenitori NO.
Politica Interna - Politica
Scritto da Irene Giacobbe   

 ImageRoma,18 nov.2016 -   Ai sensi della riforma del 2001 (Bassanini)  l’istituzione del fondo nazionale per gli asili nido, prevista nella legge finanziaria dello Stato, venne giudicata  lesiva dell’autonomia delle regioni. dunque  "NO AGLI ASILI NIDO FINANZIATI CON FONDI DELLO STATO “ in  base a  sentenza Corte Costituzionale. 

"LA CORTE COSTITUZIONALE 

composta dai signori: Presidente: Riccardo CHIEPPA; Giudici: Gustavo ZAGREBELSKY, Valerio ONIDA, Carlo MEZZANOTTE, Fernanda CONTRI, Guido NEPPI MODONA, Piero Alberto CAPOTOSTI, Annibale MARINI, Franco BILE, Giovanni Maria FLICK, Francesco AMIRANTE, Ugo DE SIERVO, Romano VACCARELLA, Alfio FINOCCHIARO,

Sui ricorsi delle regioni contro la LEGGE FINANZIARIA DELLO STATO  (L.28/12/2002) n.448 e  l'art. 70, recante «Disposizioni in materia di asili nido» per violazione degli artt. 117, 118 e 119 della Costituzione.Poiché nel prevedere l'istituzione di un fondo settoriale di finanziamento degli asili nido, violerebbe il riparto delle competenze legislative definite dall'art. 117 della Costituzione.
La Corte darà ragione alle regioni e il fondo nazionale verra soppresso    "La disposizione censurata,... 
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 30 di 1528
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB