SCUDO stellare: digiuno collettivo

ROMA - Per chiedere di espellere le armi nucleari dall'Europa, appuntamento domenica 22 dalle 12 alle 20 a Piazza Navona. Stand per la raccolta firme e una partita come l'Italia agli Europei, sono le iniziative della protesta nonviolenta contro il progetto statunitense dello "Scudo spaziale". Con l'occasione si propone a tutti un gesto semplice ma significativo: una giornata mondiale dello sciopero della fame, per opporsi alle guerre stellari e dire ai potenti del mondo: "Smettetela di alimentare la macchina della guerra e cominciate a nutrire la gente!"  "E' scandaloso -dicono dall'organizzazione- che miliardi di dollari vengano destinati alle spese militari, quando con scelte diverse si potrebbero risolvere i problemi della fame, della mancanza d'istruzione e dell'ambiente".

Tra i numerosi testimonials della campagna artisti, personaggi della politica e della cultura:

Dario Fo - Premio Nobel per la Letteratura
Margherita Hack – Astrofisica
Luisa Morgantini – Vice Presidente Parlamento Europeo
Tana de Zulueta – Giornalista
Fiorello - Showman, conduttore e cantante
Frankie Hi Energy - Cantante
Francesco Sarcina - Cantante del gruppo Vibrazioni
Ringo - DJ
Rezophocni - Collettivo musicisti
Eugenio Finardi - Cantautore
Piero Pelù - Cantautore
Enrico Bertolino – Conduttore televisivo
Giorgio Schultze - Portavoce del Nuovo Umanesimo
Angelo Baracca - Fisico Nucleare
Noam Chomsky - Scienziato, filosofo e teorico della comunicazione statunitense
Nichi Vendola - Presidente Regione Puglia
Vittorio Agnoletto - Europarlamentare politico e medico italiano

 
  • Visite: 8655
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender