10 milioni le donne “inattive” in Italia

ROMA - Il profilo delle donne fuori dal mercato del lavoro che emerge dal nuovo rapporto Isfol segnala che sono 9milioni e 787mila le donne “inattive”, coloro cioè che non lavorano né cercano un’occupazione. Vivono per lo più al Sud, dove il 60% sono inattive involontarie. A incidere sulla loro condizione non sono solo fattori di natura economica, ma anche il tessuto sociale ed i modelli culturali di riferimento. Pesa anche la maternità: dopo il secondo figlio aumenta la quota delle lavoratrici che restano a casa. Ma il 61% delle donne fuori dal mercato del lavoro non sono certo contente. Il 23,2% delle donne occupate ha avuto una madre che lavorava per scelta, per le inattive la quota è inferiore di oltre 4 punti percentuali. (Fonte: Redattore Sociale)

  • Visite: 4250
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender