Parità di retribuzioni entro il 2030

PARITA’ SALARIALE - «In tutti i Paesi e settori le donne ricevono una retribuzione inferiore agli uomini, ecco perché la Equal Pay International Coalition, partenariato multi-stakeholder, aiuterà i Paesi membri dell’Onu a raggiungere i Goal 5 e 8. In occasione della 72esima Assemblea generale delle Nazioni Unite che si è aperta il 18 settembre, l’Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo - International Labour Organization), l’ente delle Nazioni Unite per l'uguaglianza di genere e l'empowerment femminile (Un Women) e l’Ocse hanno lanciato ufficialmente presso la sede Onu di New York la Equal Pay International Coalition (Epic), una coalizione multi-stakeholder nata per contribuire al raggiungimento della parità di retribuzione tra uomini e donne per un lavoro di pari valore entro il 2030. Il nuovo partenariato aiuterà i Paesi membri dell’Onu, in collaborazione con le organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro e altri stakeholder, a raggiungere il Goal 5 (Parità di genere) degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu, dal momento che la parità di retribuzione è fondamentale per raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e ragazze, e il Goal 8 (Buona occupazione e crescita economica), con particolare riferimento al target 8.5: “Entro il 2030, raggiungere la piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutte le donne e gli uomini, anche per i giovani e le persone con disabilità, e la parità di retribuzione per lavoro di pari valore”.» (Leggi l’articolo di Flavia Belladonna su ASviS)

 

  • Visite: 1185
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender