STUPRO: nessuna impunità per chi violenta

ROMA - Vogliamo considerare insignificanti reati come lo stupro? Vogliamo continuare a consentire impunità di fatto con arresti domiciliari ai violentatori (come quelli per il reo confesso dello stupro di capodanno a Roma)? Quanto ancora potremo sopportare che una delle le più alte cariche dello stato minimizzi un reato come lo stupro ironizzandoci sopra (vedi al battuta "buttata lì" oggi in Sardegna) o sminuisca la figura della donna “scherzando” in maniera tale da far infuriare le donne di mezza Europa, moglie compresa?? In presenza di aggressioni per stupro con cadenza quotidiana, quanto ancora potremo far finta di nulla??


 

A distanza di poche ore, siamo costretti a leggere di un’altra terribile violenza di gruppo ai danni di una giovane donna. È intollerabile. Chiedo: la violenza contro le donne è un problema da affrontare con decisione, mezzi e risorse adeguati oppure no? Entra o no fra le priorità dell’agenda della politica, del governo, delle amministrazioni locali? I fatti dicono con certezza che non lo è e che questo contribuisce ad allentare l’attenzione necessaria, fa spazio all’impunità, dà sfogo ad atteggiamenti e a comportamenti aggressivi e brutali.” (Senatrice Vittoria Franco – Intervista a L’Unità del 25 gennaio 2009)

  • Visite: 6301
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender