L’impegno delle donne nella sfida Trump-Biden

POLITICA USA - Intorno alla sfida presidenziale e alla contesa di due bianchi maschi americani ultrasettantenni, si sono verificate  importanti sfide di successo -e vittorie- di molte donne. La prima  donna Vicepresidente, afroasiatica, Kamala Harris; la prima donna nera, Cori Bush, eletta deputata a rappresentare il Missouri, battendo il candidato repubblicano; i primi due deputati dichiaratamente gay eletti alla Camera, Ritchie Torres afro-latino eletto nel Bronks e Mondaire Jones avvocato della classe media di New York. Ma la partita si è giocata anche sulle numerose candidature femminili che il Partito Democratico ha fatto scendere in campo. 

Nell’Ohio che ha votato per Trump e che conta una solida maggioranza di maschi al Congresso sono stati riconfermati nei 16 seggi, secondo i dati oggi disponibili (definitiva chiusura il  26 novembre) 13 uomini e 3 donne. Il Partito democratico che  ha candidato 12 D e 4 U,  ha eletto 3 Donne e 1 Uomo, a fronte del partito di Trump che ha candidato 14 U e 2 D ed eletto 12 Uomini!!! 

In Pennsylvania che conta 18 deputati al Congresso, ciascun partito ha eletto 9 rappresentanti. Il Partito di Biden ha candidato 7 donne e 11 uomini ed ha eletto 4 D e 5 U, il partito di Trump 3 donne e 15 uomini ed ha eletto 9 Uomini.

Lo stato di Washington è rappresentato da 10 deputati al Congresso: 7 democratici - 3 conservatori; per i Democratici sono state candidate 5 D e 5 U: elette 4 donne e 3 uomini; per i conservatori: candidate 4 D e 6 U, elette 2 Donne 1 Uomo.

Il seggio senatoriale del West Virginia è stato conteso tra due donne e vinto dalla repubblicana Shelley Capito; così come il seggio senatoriale del Wyoming vinto dalla repubblicana Cynthia Lummis contro la democratica ambientalista Merav Ben-David. 

Anche nel popoloso Illinois, sui 18 seggi in palio per il Congresso le candidate democratiche erano 8 e 5 sono state elette; per i repubblicani 5 donne in corsa e soltanto 1 eletta. 

Infine il Michigan, grande Stato con 14 seggi in palio  vinti paritariamente: 7 dai Democratici e 7 dai Repubblicani; in questo caso elette per i Democratici 5 donne e 2 uomini  (i  Dem avevano candidato 8 D e 6 U); mentre per i repubblicani eletti 6 Uomini e  1 Donna  (candidati Rep 13 uomini e 1 donna). Pure nella sfida contro il Governatore uscente del Missouri il Partito democratico ha scelto una donna, Nicole Galloway, che ha perso di misura,  mentre Cori Bush la prima deputata nera di questo Stato ha vinto col 79,8% sul  rivale Anthony Rogers 19%. 

I dati generali sulla rappresentanza politica femminile pubblicati dal CAWP, Eagleton Institute of politics, the State University of New Jersey, indicano complessivamente le donne elette al Congresso degli Stati Uniti. 

Sono il 26% del Senato e il 23,2% della Camera, per un totale di 127 elette suddivise in 101 deputate (88Dem e 13 Rep) e 26 senatrici (17 Dem e 9 Rep). Le donne coloured  elette al Congresso sono 48  (47 Dem e 1 Rep) di queste 4 Senatrici e 44 Deputate. 

Sono Governatrici 9 donne in altrettanti Stati (6 Dem e 3 Rep) 

In tutti gli Stati Uniti la marcia delle donne nelle file Democrat procede positivamente: nelle  100 più popolose città americane  il comune è guidato da una sindaca nel 27% dei casi e nelle città con oltre 30.000 abitanti il 23% ha eletto una donna come prima cittadina

Quando Trump lascerà la Casa Bianca la nuova amministrazione ci farà conoscere i nomi delle donne che entreranno a far parte del Governo. E, ne siamo certe, sarà ancora una volta una positiva dimostrazione di sapienza e competenze femminili.

  • Visite: 55
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender