DDL Zan - contro omo-lesbo-bi-trans fobia

CONTRO OGNI VIOLENZA  Il Disegno di Legge sull’intolleranza, la xenofobia,  il razzismo, i fenomeni d’odio, non è un improvvisato “oggetto”, bensì il frutto consapevole di una lunga e documentata storia, italiana e internazionale, basato sul lavoro della  commissione parlamentare ”JO COX”, su 187 documenti e su 31 audizioni, approvato nel 2017.  La Commissione si è riunita per  per 13 volte , e la proposta di  legge è stata argomento  di approfondite analisi da parte di magistrati ed esperte/i. Nella relazione si leggono tutti i nomi  di chi ha lavorato al progetto e i motivi che hanno determinato il legislatore ...

"Sulla base degli elementi di conoscenza e di valutazione acquisiti attraverso le audizioni svolte e la documentazione raccolta, un Comitato ristretto, presieduto dalla prof.a Chiara Saraceno e composto dai deputati Giuseppe Brescia e Milena Santerini, dal prof. Alessandro Ferrari e dal dottor Saverio Gazzelloni, ha predisposto, con la collaborazione della dott.ssa Sonia Sirtori e del dott. Stefano Valenti, in rappresentanza del Consiglio d’Europa, un progetto di relazione finale.  Del comitato ha fatto parte, sino al decesso intervenuto il 5 gennaio 2017, il Professor Tullio De Mauro, che ha offerto un autorevole e prezioso contributo ai lavori, anche attraverso la predisposizione di un inventario delle “parole d'odio" (confluito nella relazione finale della Commissione).

Alla Commissione hanno partecipato 10 diversi gruppi parlamentari , compreso Fratelli d’Italia  ( Giovanna Petrenga) e Lega nord  (Giuseppina Castiello alternata a  Barbara Saltamartini ) .Tra le associazioni audite  Amnesty, Human rights watch, Arci, Carta di Roma, Fidr.

Un intero  Capitolo - il secondo - è dedicato alle “parole per ferire”. Molte. moltissime di queste fanno parte del vocabolario violento di rappresentanti delle istituzioni, che senza “onore e disciplina” stanno tra di noi ad ogni livello della rappresentanza.

La giustezza sull'inutilità di due Camere per legiferare, esce rafforzata dalla visione dell'odierno dibattito.  Al  Senato e ai gruppi parlamentari che oggi miseramente tentennano, dopo aver votato il testo alla Camera, porgiamo l'invito a  RI- Leggere ciò che venne votato all’unanimità  (forse a vostra insaputa?) e senza trincerarvi dietro  le parole e timori  (identità di genere? tacere agli scolari ciò che vedono e vivono?)  - né nascondervi dietro il voto segreto - Se avete il coraggio delle vostre opinioni  e se rappresentate TUTTA L'ITALIA - Votate a viso aperto e per alzata di mano.

Tutti i documenti sono leggibili ai seguenti indirizzi : 

File  F.Filice. magistrato- Tribunale di Vercelli . https://www.questionegiustizia.it/data/doc/2714/qg-ddl-zan_filice.pdf

Resoconti integrali dei lavori della Commissione  : https://www.camera.it/leg17/1264

Relazione finale della Commissione “JoCox" : https://www.camera.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/uploadfile_commissione_intolleranza/files/000/000/001/RELAZIONE_FINALE.pdf

  

  • Visite: 187
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender