Dissenso comune: la lettera delle donne del cinema italiano

BASTA MOLESTIE - Si chiama DISSENSO COMUNE ed è la lettera-manifesto firmata da 124 donne italiane, attrici e lavoratrici dello spettacolo. Due mesi di incontri e confronti tra donne, per intervenire con la forza di un collettivo e non lasciare che le testimonianze dei mesi scorsi restassero solo voci isolate. “Questo documento non è solo un atto di solidarietà nei confronti di tutte le attrici che hanno avuto il coraggio di parlare in Italia e che per questo sono state attaccate, vessate, querelate, ma un atto dovuto di testimonianza.” Perché “la molestia sessuale non ha niente a che fare con il gioco della seduzione”. Un primo passo verso una serie di iniziative per scuotere “l'intero sistema di potere” e non lasciare spazio alla “macchina della rimozione che vorrebbe zittire”. (Leggi tutto su Repubblica.it)

 

 

Sono centinaia le giornaliste italiane delle testate televisive, web e carta stampata che hanno dichiarato il proprio sostegno all’appello delle attrici, contro molestie, discriminazioni e divario salariale: "Il nostro lavoro, il nostro impegno per una informazione più degna del rispetto verso la donna e di denuncia contro le discriminazioni che si perpetuano nel modello sociale maschile -scrivono le firmatarie- è uno strumento essenziale per la trasformazione culturale".

  • Visite: 1397
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Gestione semplificata ai sensi del'Art. 3bis, Legge 103/2012 Direttrice responsabile: Eva Panitteri