"Una specifica questione maschile" di Alberto Leiss

Non sono molti gli uomini che hanno la capacità di analizzare e comprendere le ragioni che sono alla base della Legge 194 sull'interruzione Volontaria di Gravidanza. Alberto Leiss è tra questi; vi proponiamo un suo articolo apparso in risposta alla "moratoria contro l'aborto" proposta dal Laico-devoto G.Ferrara sul giornale di proprietà della...

Continua a leggere

  • Visite: 11710

"Un umanesimo senza donne" di Franca Fossati

La “moratoria” sull’aborto proposta da Giuliano Ferrara ha inondato non solo Il Foglio, dal quale oramai straripa, ma è diventata commento quotidiano su tutta la stampa. Ciò è avvenuto dopo il sostegno dei vescovi e il discorso del Papa agli ambasciatori che, come ha scritto Aldo Maria Valli su questo...

Continua a leggere

  • Visite: 12812

Tennis ed Islam: il caso Sania Mirza

INDIA - Tennista e fervente musulmana, Sania Mirza, ventunenne, giovane promessa del tennis femminile internazionale -ad oggi è la numero 31- è perseguitata, molestata, dagli integralisti indiani  per l'abbigliamento che indossa, per le sue immagini nelle competizioni, e per alcune sue dichiarazioni sulle...

Continua a leggere

  • Visite: 9890

Cinema: rassegne al femminile

NAPOLI - Al via le iscrizioni per partecipare alla quarta edizione di "A corto di donne" rassegna di cortometraggi al femminile che si svolgerà dal 26 al 28 giugno 2008 a Pozzuoli (NA). La rassegna ricerca cortometraggi diretti da registe, realizzati dal 1° gennaio 2005, della durata massima di 20 minuti, e opere provenienti...

Continua a leggere

  • Visite: 10402

Ludoteca nel carcere di Rebibbia

ROMA - Una ludoteca nel carcere romano di Rebibbia. Si chiama ''Le meraviglie di Alice'' e sarà uno strumento per facilitare gli incontri tra genitori detenuti e figli. L'inaugurazione il 15 gennaio, per un progetto in grado di potenziare le relazioni familiari e favorire i processi ed i percorsi di recupero dei detenuti. Si stima, infatti...

Continua a leggere

  • Visite: 11882

IO accuso: questo Parlamento è frutto della mancanza di leggi che dicano "fuori chi è inquisito"

ROMA - Perché mai un Paese, di 56 milioni di abitanti, in maggioranza onesto, deve vedere che le leggi, gli indirizzi politici, le prospettive future vengono condizionate da un manipolo di inquisiti? Fino a quando le persone oneste che vivono in questo paese dovranno sopportare la disgrazia di una classe politica che nasconde al suo interno...

Continua a leggere

  • Visite: 9971
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender