Se non è paritaria non è democrazia

Roma - Per fare il punto sulle leggi elettorali, mercoledì 15 gennaio a Roma, nella sede del Parlamento Europeo si tiene un convegno dal Titolo "Democrazia Paritaria in Italia e in Europa" organizzato da NOI RETE DONNE . La rete di oltre sessanta associazioni femminili e femministe che costituisce la RETE si è impegnata nel corso degli ultimi 15 anni per la doppia preferenza di genere, per la presenza paritaria - il cinquanta e cinquanta - nelle liste elettorali, per la riforma elettorale paritaria degli statuti regionali e per una legge elettorale nazionale paritaria. qualunque fosse il sistema elettorale prescelto. Partecipano tra gli/le altri/e Marilisa D'amico (Ordinaria di diritto costituzionale e prorettrice università statale di Milano); Agnese Canevari (Noi Rete Donne); Massimo Rubecchi (Uni Urbino), Alessandra Volpe (Avvocata Consigliera ordine avvocatri di Genova); Maria Lippiello sugli statuti regionali e locali.

 

La Rete, nata all'interno della Casa Intenazionale delle donne, con il "Laboratorio 50&50" dell'AFFI è poi cresciuta con il sostanziale apporto di Daniela Carlà e Marisa Rodano, fino a raccogliere oltre sessanta grandi e piccole associazioni di donne da tutta Italia, dalla storica UDI sino ad Aspettare Stanca di Rosanna Oliva; dalla Cooperativa Libera Stampa che pubblica Noi donne, a GiULiA Giornaliste. Ha promosso incontri con tutti i responsabili politici fino ad incontrare il Presidente della Repubblica Sergiuo Mattarella. Negli incontri di Noi Rete Donne, molti dei quali tenuti alla Casa Internazionale delle donne di Roma, sono stati proposti utili suggerimenti al Legislatore da una parte e richiesta di una democrazia compiuta rispettosa della realta nazionale e mondiale dall'altra.

Per partecipare all'incontro è necessario inviare le proprie credenziali a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Visite: 344
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender