SLOVACCHIA La prima Presidente

SLOVACCHIA - Notizie di genere passate in sordina - Il 30 marzo del 2019 la Slovacchia elegge la prima donna alla carica di Presidente della Repubblica. Il Paese che nel 1993 aveva proclamato l'indipendenza e si era separato dalla Repubblica Ceca, con l'elezione di Zuzana Caputova alla Presidenza della Repubblica guadagnava meriti sula strada dell'empowerment delle donne. Ma... a distanza di appena un anno il 26 febbraio 2020 il Parlamento ha votato contro la ratifica del Trattato noto come Convenzione di Istambul che contiene norme contro la violenza alle donne. Presenti in Parlamento 113 componenti dei 150 che lo compongono, il trattato è stato bocciato con 96 voti contrari. La proposta di rigetto è stata avanzata dal partito di Governo Slovak National Party. Non è la prima volta che accade, già nel marzo 2019 la Slovacchia aveva votato contro. Il primo strumento legale Europeo vincolante che indica modalità per combattere la violenza e punire chi la pratica, proteggere le vittime e riconosce la violenza contro le donne come violazione dei diritti umani e grave forma di discriminazione, adottato dall'Unione Europea viene rifiutato dal Parlamento della Slovacchia guidata da Zuzana Caputova presidente.

  • Visite: 200
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender