OLIO EVO in prima linea contro i tumori

OLIO EVO & SALUTE - Durante la settimana nazionale della prevenzione oncologica (13-21 marzo 2021), la LILT diffonde i valori della prevenzione, dei corretti stili di vita, dell’attività fisica e dei controlli di prevenzione periodici; l'olio extravergine d’oliva 100% italiano è il simbolo della campagna 2021 per promuovere le sane abitudini alimentari.

Nell’opuscolo informativo LILT 2021 si trovano molte informazioni di base e consigli, insieme alla conferma delle qualità antitumorali e benefiche che l’utilizzo dell’olio EVO nella propria routine alimentare quotidiana offre all’organismo grazie alla «sua miniera ineguagliabile di antiossidanti». L’olio extra vergine di oliva italiano di qualità è in prima linea contro i tumori!

“Questo storico momento socio-economico-sanitario del tutto particolare sta insegnando a ciascuno di noi come la tutela della salute sia la cosa più preziosa che abbiamo. Salute che dipende in larga parte dalle scelte che compiamo ogni giorno, a partire dai piccoli gesti della vita quotidiana”.  La riflessione del Presidente Nazionale LILT, Francesco Schittulli, punta l’attenzione sull’importanza delle nostre scelte alimentari: “basti solo pensare -dice- che oltre il 40% dei tumori sarebbe evitabile semplicemente adottando un corretto stile di vita, soprattutto a tavola. Il crescente fenomeno dell’obesità, ad esempio, è strettamente correlato all’insorgenza di tumori, oltre che di tante altre patologie ed i recenti studi hanno evidenziato come il sovrappeso sia direttamente proporzionale ad una prognosi negativa, con maggiore rischio di mortalità nelle persone affette da Covid-19”.

«Le virtù dell’olio extra vergine di oliva, assunto nel contesto di una dieta equilibrata, sono state dimostrate da numerosi studi epidemiologici eseguiti soprattutto su donne che erano guarite dal tumore al seno. I risultati sono stati tutti a favore del consumo di olio extra vergine di oliva come alimento fondamentale per la prevenzione dalle recidive». Di seguito alcuni dei benefici elencati nell'opuscolo di quest'anno.

TUMORI CEREBRALI - Da studi recenti, ancora in fase di verifica, sembrerebbe che l’acido oleico possa avere anche un’azione antiproliferativa sulle cellule tumorali. Nel 2017, un gruppo di ricercatori dell’Università di Edimburgo ha inoltre dimostrato che l’olio extra vergine di oliva, grazie all’acido oleico, sarebbe in grado di ridurre il rischio di sviluppare tumori cerebrali.

CORONARIE - Protegge dalle malattie cardiovascolari. I polifenoli contenuti nell’olio EVO contrastano l’aterosclerosi, l’ipertensione e l’ipercolesterolemia che sono le principali cause delle malattie cardio-circolatorie. La FDA (Food and Drug Administration), l’ente statunitense responsabile della sicurezza alimentare e dei farmaci, ha autorizzato ufficialmente i produttori di olio a indicare in etichetta che “mangiare due cucchiai di olio d’oliva al giorno può ridurre il rischio di danni coronarici”.

ALZHEIMER - L’olio EVO si dimostra efficace anche contro un’altra forma di demenza degenerativa e invalidante, il morbo di Alzheimer. Una ricerca dell’Università di Firenze ha evidenziato come l’oleuropeina aglicone e l’idrossitirosolo possano prevenire la formazione di proteine tossiche responsabili dello sviluppo di questa malattia.

DIABETE - I ricercatori del Ciberobn dell’Università di Navarra hanno rilevato che una dieta ricca di olio extra vergine di oliva potrebbe ridurre a lungo termine la necessità di farmaci nei pazienti diabetici.

Dai dati di letteratura, i componenti dell’olio EVO più attivi, che esercitano un’azione protettiva e aiutano a prevenire le patologie tumorali sono: l’acido oleico e la luteina, i polifenoli (tirosolo e idrossitirosolo, secoiridoidi e lignani), lo squalene, il Beta-sitosterolo, il tocoferolo e i carotenoidi.

«Come ogni anno, in coincidenza dell’arrivo della primavera, si rinnova l’appuntamento con la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, la campagna di sensibilizzazione che la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) ha istituzionalizzato dal 2001 per diffondere la cultura della prevenzione come metodo di vita, fondamentale per vincere il cancro»*.

*Prof. Francesco Schittulli, Senologo - Chirurgo Oncologo, Presidente Nazionale LILT

https://www.lilt.it/

 

  • Visite: 65
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender