ONU: proteggere le ragazze per investire nel futuro del mondo

INTERNAZIONALE - L'11 ottobre è la Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze. Dal 2011 le Nazioni Unite richiamano attenzione sulla loro condizione nel mondo per stimolare la diffusione di una cultura che si fondi sul rispetto ed il contrasto a violenze, discriminazioni di genere, abusi, prevaricazioni.

L’obiettivo di sviluppo sostenibile ONU numero 5 “Raggiungere la parità di genere attraverso l’emancipazione delle donne e delle ragazze” è così dedicato a loro: concentrando l’attenzione sui loro diritti e promuovendone l’emancipazione si effettua un “vero e proprio investimento sul futuro; metà del mondo può essere così un partner alla pari nel trattare le questioni del cambiamento climatico, i conflitti politici, la crescita economica, la prevenzione delle malattie e la sostenibilità globale.”

In Italia Terre des Hommes presenta il dossier Indifesa: “il cambiamento parte dalla cultura, dalla scuola, dall’educazione civile, dalla lotta agli stereotipi di genere, dall’esempio” e “dall’indipendenza economica che rimane centrale per le ragazze”. Il contrasto alla violenza rimane però un tema cruciale: 9 milioni di ragazze solo nell’ultimo anno sono state vittima di violenza sessuale, violenza che in Italia “si conferma una delle principali forme di reato a danno delle minorenni: l’89% delle 656 vittime”.

 

  • Visite: 435
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Gestione semplificata ai sensi del'Art. 3bis, Legge 103/2012 Direttrice responsabile: Eva Panitteri