UN WOMEN Messaggio per il 25 novembre

25 NOVEMBRE & NAZIONI UNITE - In una lettera indirizzata agli Stati membri delle Nazioni Unite, LA Direttrice esecutiva delle donne delle Nazioni Unite, Signora Phumzile Mlambo-Ngcuka, ha esortato i capi di Stato e di governo di tutto il mondo a intraprendere azioni concrete ed esprimere impegni per porre fine alla violenza contro le donne in occasione dei 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere (25 novembre - 10 dicembre), con una volontà politica visibile e azioni tangibili.

A tal proposito ha dichiarato: «Mentre il mondo si prepara a celebrare la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne il 25 novembre 2020, invito ogni governo a rendere visibile ai massimi livelli l’impegno nell'affrontare la violenza contro le donne e le ragazze anche nel contesto COVID-19, attraverso una breve dichiarazione sui social media, sotto forma di videomessaggio o testo breve, idealmente nella persona del/della Capo di Stato o di Governo, evidenziando: azioni concrete intraprese per affrontare la violenza contro donne e ragazze nel contesto del COVID-19; politiche e azioni di pianificazione future da attuare in questo contesto; l'impegno del governo a sensibilizzare sulla questione a livello nazionale e internazionale».

Ha inoltre incoraggiato i governi a utilizzare proprie piattaforme di social media per diffondere il messaggio accompagnato dall'hashtag #orangetheworld La lettera fa anche riferimento alla recente dichiarazione inter agenzie delle Nazioni Unite sulla violenza contro le donne e pandemia. La dichiarazione è incentrata su quattro aree d’azione.

FONDI - Dare priorità ai finanziamenti per un pacchetto minimo di servizi essenziali e includere la prevenzione della violenza contro le donne nei pacchetti di stimolo fiscale COVID-19. Rendere disponibili finanziamenti urgenti e flessibili per le organizzazioni che lavorano per i diritti delle donne e affrontano la violenza contro le donne.

IMPEGNO - Dichiarare una politica nazionale di tolleranza zero verso la violenza contro donne e ragazze con un piano d'azione concreto da porre in atto. Lanciare una campagna di mobilitazione sociale per il cambiamento dei comportamenti.

RISPONDERE - Adottare misure esplicite in modo che i servizi per le sopravvissute alla violenza siano mantenuti essenziali. Garantire la continuità di un'adeguata risposta del sistema di giustizia penale.

RACCOGLIERE - Raccogliere dati per migliorare servizi e programmi.

  • Visite: 34
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender