L'essenza violenta: Pirilli "non capisce"

Grazie alle europarlamentari Donata Gottardi, Lilli Gruber, Pia Locatelli, Pasqualina Napoletano, Marta Vincenzi che hanno redatto un comunicato indignato e grazie ai loro colleghi del guppo socialista che lo hanno tutti sottoscritto , la frase “La legge è femmina e può essere violentata, il diritto no perchè è maschio” sputata in Assemblea a Strasburgo dal deputato di An – U.Pirilli – non è passata sotto silenzio.

Deputato di AN , calabrese, ex presidente della Provincia di Reggio Calabria, laureato in legge (sic!) non capiva il motivo di tanta protesta. Non ce la fa proprio l’Umberto Pirilli ex Fuan, ex boia chi molla, a capire. ....Lui non ci trova niente di strano, in fin dei conti cosa avrà detto di tanto scandaloso? Il presidente del suo partito, Fini, ha provato la solita risorsa: “è stato frainteso” ma , come gli è stato fatto notare, il resoconto della seduta è agli atti! Del resto va ricordato ch’è proprio nelle aule del Parlamento europeo che alcuni parlamentari di centro destra riescono a dare "il meglio di sè", ad esibire la propria essenza per così dire. Come non ritornare col pensiero all’esibizione di Berlusconi che offriva un posto da comparsa in veste Kapò all’europarlamentare Shultz, o l’indimenticabile audizione di Buttiglione, che proprio sulla base delle risposte date ai coommissari, veniva rifiutato quale commissario Europeo (prima volta nella storia). Il premio “TROGLOD” è suo Pirillli! lo ha ben meritato.

  • Visite: 10507
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender