Pari Opportunità e diritto di voto

ROMA – Da anni movimento radicale combatteva per realizzare l'esercizio del diritto di voto da parte dei disabili intrasportabili. Prima con Luca Concioni, poi con Piergiorgio Welby ed infine con Severino Mingroni e l’Associazione Luca Coscioni, nelle ultime legislature ha mai fatto mancare una proposta di legge. Il 6 maggio il Senato, a completamento dell'iter legislativo, ha tradotto in legge quella battaglia di civiltà che consente anche alle persone che vivono grazie alle macchine per respirare, ed alle cittadine e cittadini con patologie gravi, di votare presso la propria abitazione.

Un risultato accelerato anche grazie allo sciopero della fame protrattosi per otto giorni nell'ultimo scampolo di tempo utile per consentire il diritto di voto a tutti prima delle elezioni europee. L'Associazione Luca Coscioni ringrazia i militanti e gli iscritti e tutti coloro che in questi anni hanno dato la forza di perseverare nell'obiettivo e idealmente la dedica ai due dirigenti dell'associazione che più hanno lottato per conseguire questo risultato: Piergiorgio Welby e Severino Mingroni. L'Associazione Luca Concioni chiede agli organi di stampa di riconoscere la paternità di questa lotta ed invita a diffondere quanto più possibile la notizia tra le persone disabili.

  • Visite: 4502
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Gestione semplificata ai sensi del'Art. 3bis, Legge 103/2012 Direttrice responsabile: Eva Panitteri