26 NOVEMBRE Giornata mondiale dell’olivo

OLIO EVO - L’alterEVO, il gusto e le virtù dell’altro olio extravergine di oliva è il titolo del Seminario degustativo con cena EVOcentrica organizzato da agriacademy™ «Il 26 novembre celebriamo la “Giornata mondiale dell’olivo” istituita nel 2019 da UNESCO, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura. Bene culturale immateriale, simbolo di pace, di comunità, di rigenerazione, l’albero di olivo sarà al centro di iniziative per riconoscerlo quale elemento fondamentale della cultura paesaggistica, apprezzarlo nei valori di pace, saggezza e armonia di cui è simbolo universale e valorizzarlo nei contenuti culturali, economici, ambientali e sociali di cui sa farsi portatore.

(Olivo con drupe - Foto di EP)

Prezioso dono dell’olivo, della terra e del lavoro umano, l’olio extravergine di oliva di qualità, allora, diventa il naturale catalizzatore di iniziative specifiche capaci di promuovere la rilevanza dell’albero di olivo attraverso quelle proprietà salutistiche e nutraceutiche e quelle qualità e caratteristiche, che pongono l’olio EVO sul podio del gusto.

Nasce in questo contesto l’idea del seminario degustativo gratuito organizzato dai Vignaioli di Grottaferrata in collaborazione con agriacademy™, che domenica 26 novembre, a partire dalle ore 17:30, presso la struttura di Agricoltura Capodarco a Grottaferrata, vedrà voci esperte del settore convergere per aprire un momento di dialogo con il pubblico, con una narrazione innovativa e divertente intorno all’olio EVO, che includerà assaggi guidati di oli del territorio.

Un incontro aperto e gratuito, con al centro i temi dell’olivicoltura, dell’agricoltura, del corretto utilizzo dell’olio in cucina e della corretta alimentazione, per (ri)dare valore all’olio EVO come elemento centrale della dieta quotidiana, per meglio comprenderne la vera qualità e per scoprirne tutte le proprietà e qualità salutistiche che a tutti gli effetti ne fanno “il nostro medico di famiglia”.

Le molteplici qualità benefiche, protettive e antitumorali dell’olio EVO, infatti, sono già state dimostrate da numerosi studi scientifici che ne hanno riscontrato l’utilità sia in termini di prevenzione, sia al momento dell’insorgere di problematiche di salute quali, solo a titolo esemplificativo, quelle legate all’apparato cardiocircolatorio, all’apparato digerente (colon incluso) o al seno, rivelandosi anche un alimento fondamentale nella prevenzione delle recidive.

(Lezione in Oliveto con Maurizio Saggion)

Questo seminario, allora, rappresenterà un momento dove l’alternarsi tra dialogo e racconto in parola con la degustazione, completeranno una trama capace di fare dell’altro olio EVO un punto di riferimento per la qualità alimentare.

Come spiega anche il progetto di agriacademy™, contenitore di esperienze che pongono la cultura dell’olio EVO al centro dell’agire, è necessario «produrre conoscenza organizzata di qualità, attraverso un sistema di spazi e contenuti finalizzati alla generazione di saperi esperienziali legati al cibo sano e sostenibile».

Il seminario e le degustazioni saranno condotti da Maurizio Saggion, Direttore di agriacademy™, assaggiatore professionista, autore e divulgatore della cultura dell’olio.

Interverranno:

  • Tiziana Torelli – Presidente dell’associazione Vignaioli in Grottaferrata e produttrice di olio
  • Marco De Dominicis – Frantoio Fontana Laura
  • Stefano Asaro – Presidente Slow Food Frascati e Terre Tuscolane APS
  • Marina Di Bari – Biologa nutrizionista e naturopata
  • Fabio Campoli – Chef e direttore editoriale

La promozione, la valorizzazione e il sostegno alla cultura dell’olio sono da sempre elementi integrati nelle dinamiche di sviluppo socioeconomico di un territorio. Divulgando i saperi, l’immagine e l’arte dell’olio EVO, proponiamo una giornata di conoscenza esperienziale dove anche la cultura del gusto alimenterà il gusto per la cultura.

Dopo gli interventi programmati, infatti, alle ore 19:30 seguirà una cena EVOcentrica dove gli oli continueranno a essere i protagonisti del racconto, attraverso logiche di abbinamento olio-cibo-vino, anche queste introdotte da Maurizio Saggion.

Il menù della cena prevede: crudità di verdure in pinzimonio, bruschetta e formaggi, pasta e fagioli, rollè di carne con verdure e ciambellone, accompagnati da assaggi dei vini dei Vignaioli di Grottaferrata.

Per partecipare alla cena il costo, omnicomprensivo, è di 35€ a persona. È necessario prenotare contattando il numero 392 5480236 (telefonicamente o via whatsapp) o scrivendo un messaggio e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

La Cooperativa agricola Agricoltura Capodarco si trova a Grottaferrata, Via del Grottino, snc.»

[Rif. Comunicato stampa agriacademy™]

  • Visite: 115
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Gestione semplificata ai sensi del'Art. 3bis, Legge 103/2012 Direttrice responsabile: Eva Panitteri