Procreazione assistita - Buone notizie: in Gazzetta le nuove linee guida

ROMA - La Ministra della Salute Livia Turco ha firmato il decreto ministeriale che aggiorna le linee guida della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita. Le nuove linee guida saranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale con la data del 30 Aprile. Secondo quanto si è appreso, con le nuove norme si potranno effettuare la diagnosi...

Continua a leggere

  • Visite: 6540

Le novità del 2008

ROMA- Il Tar del Lazio, giudicando illegittimi alcuni punti delle linee guida della legge 40, ha accolto il 23 gennaio 2008 il ricorso delle associazioni Amica Cicogna, Madre provetta e Warm, rimettendola alla Consulta. In primo luogo il Tar del Lazio analizza il divieto alla diagnosi preimpianto dell'embrione:  tale diagnosi, che non andrà in...

Continua a leggere

  • Visite: 9366

I divieti in Italia e la situazione degli altri paesi

Ricordiamo di seguito, seppure in breve, i vari divieti di cui questa legge è infarcita: (1) Una volta iniziata la procedura, è vietato cambiare idea: se la donna ha dato il proprio consenso a che si avvii il processo di fecondazione assistita non lo può più ritirare; (2) è vietato predisporre più di 3 embrioni per volta; (3) è vietato congelare...

Continua a leggere

  • Visite: 8979

Le valutazioni dei comitati etici

I comitati etici e di studiosi contrari alla legge 40 hanno sempre invitato alla sua totale abrogazione: la legge non si ritiene semplicemente emendabile in quanto “si basa su un impianto autoritario […] interamente costruita su di una impalcatura di tipo ideologico che impacchetta un messaggio delle gerarchie vaticane” e che non affronta gli...

Continua a leggere

  • Visite: 7832

L'analisi di Scalfari sul referendum

Il giornalista Eugenio Scalfari l’11 dicembre 2003 scrisse un articolo di commento ed aggiunse la propria voce al dibattito che in quel momento si stava tenendo, o meglio stava infuriando, sulla legge 40: “Non ho dubbi che la maggioranza dei cittadini italiani (e le donne in particolare) siano d'accordo sull'abrogazione, ma il tema riguarda...

Continua a leggere

  • Visite: 10782

Le ragioni dell'opposizione alla legge 40

Tra le ragioni del NO alla Legge 40/2004 la necessità di realizzare uno dei fondamentali desideri e facoltà umane, quello della maternità e della paternità, anche là dove le condizioni materiali e oggettive altrimenti lo impedirebbero”. Si tratta di una legge iniqua, ribattezzata la “legge crudele” perché:

1. esclude le donne e le coppie...

Continua a leggere

  • Visite: 9405

Una legge che reca offese inaccettabili alle donne

Dopo la rinuncia del presidente del Senato Franco Marini a formare un nuovo governo, ed il voto del prossimo aprile, sono diversi i provvedimenti il cui camino si è interrotto, incluso l’aggiornamento delle linee guida per la Legge 40 sulla procreazione assistita. Un tema sul quale non bisogna consentire scenda l'oblio del silenzio e del quale...

Continua a leggere

  • Visite: 9328

Le ragioni di chi la legge 40 l'ha voluta

Seppure un pò disinteresati ed anestetizzati alle questioni che non ci riguardano personalmente, fecero impressione le parole di Carolina Lussana (Lega) lette sul quotidiano La Repubblica (pag. 15) il 25 maggio 2004: fu sbalorditivo prendere atto di come una deputata potesse sostenere che una legge evidentemente discriminatoria di fatto...

Continua a leggere

  • Visite: 10103
© 2020 www.power-gender.org
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender